Primo Piano

MATERA - Qualcosa comincia a muoversi? Dalla settimana delle valutazioni a quella delle prime decisioni. Il punto

Roberto Chito
19.05.2019 13:33

Lo stadio XXI Settembre-Franco Salerno, foto: Fonte Web

Il momento delle valutazioni continua. E anche quello delle prime indiscrezioni. Perché a sei giorni dalla presentazione del bando per quanto riguarda la manifestazione d’interesse per poter far ripatire il calcio a Matera, è il momento delle prime analisi. Tutti i soggetti, sia quelli che si sono esposti, sia quelli che hanno preferito restare nel silenzio, hanno cominciato a lavorare sottotraccia.

Qualcosa si muove, nonostante nessuna manifestazione d’interesse è giusta presso Palazzo di Città. Premettiamo che questo è l’ultimo passo da compiere e che può essere fatto anche nelle ultime battute di bando. Nonostante ciò, continuano ad arrivare indiscrezioni circa l’interessamento di soggetti pronti a presentare il loro progetto. Oltre quelli già citati, e vale a dire l’imprenditore Nicola Benedetto e la società Matera 1933, oltre a Giuseppe Bulfaro, titolare della Bulfaro Spa, ci sono altri imprenditori che stanno facendo alcune valutazioni in queste ore. Le voci riguardanti soggetti del nord Italia interessati al calcio biancoazzurri, continuano a prendere piede.

Come anche la cordata pugliese, che potrebbe essere legata a quella settentrionale. Insomma, si tratterebbe di un unico gruppo, e non di due. In ogni caso, siamo nel campo delle ipotesi e delle valutazioni. Perché se da un lato il fondo perduto di 300 mila euro spaventa un po’, dall’altro si ha la certezza di avere un titolo sportivo nuovo, senza possibili imprevisti in corsa. L’idea del Comune di Matera è stata chiara: il bando, ovviamente riguarda la Serie D. Anche perché, la ripartenza dall’Eccellenza può essere fatta spostando un titolo della Provincia nella Città dei Sassi, e non versando il fondo perduto di 150 mila euro.

Il progetto dell’Eccellenza, però, sembra essere avviato da Giuseppe Angelino, dirigente del Città dei Sassi che ha disputato il torneo di Seconda Categoria. Si tratterebbe id un Piano B, di quello più disperato. Matera, ovviamente guarda avanti e soprattutto aspetta la ripartenza dalla Serie D. Quella che si è chiusa si tratta della settimana delle valutazioni. Invece, quella che si appresta ad entrare dovrebbe essere quella delle decisioni.

SERIE B - Secondo match play off: Pazzini ribalta il Perugia. Hellas Verona cinico e spietato nei supplementari: è poker agli umbri
EX MATERA - L'Empoli va in difficoltà e Di Lorenzo la porta ad un passo dalla salvezza. Grande prova e Nazionale in arrivo?