FOCUS - Auteri e i play off: storia da sovvertire. Sarà la volta buona?

 di Roberto Chito Twitter:   articolo letto 765 volte
FOCUS - Auteri e i play off: storia da sovvertire. Sarà la volta buona?

Chissà se sarà la volta buona. Dopo averci provato diverse volte, sulla strada di Gaetano Auteri ci sono nuovamente i play off. L’ultima uscita di scena fu proprio sulla panchina biancoazzurra lo scorso 31 maggio contro il Como, ai rigori, dopo una partita rocambolesca e piena di colpi di scena. Un’eliminazione che ancora tutt’oggi brucia particolarmente ai tifosi biancoazzurri. Anche il Matera, a distanza di un anno ritorna a disputare la roulette dei play off. Per il tecnico di Floridia, adesso sembra essere arrivato il momento di centrare anche questo appuntamento.

Di promozioni, Coppe e Super Coppe, ne ha vinte davvero tantissime. Ai play off, però, non è ancora riuscito a spuntarla. Fra Serie D e terza serie, Auteri, cerca il primo successo attraverso gli spareggi promozione della sua carriera. La storia, quantomeno in Lega Pro è recente. L’ultima uscita di scena del tecnico siciliano, è stata, appunto, sulla panchina del Matera. Parliamo della stagione 2014-15, con i biancoazzurri che superarono il primo turno contro il Pavia, in rimonta, grazie ad una doppietta di Pagliarini, per poi essere eliminati dal Como in semifinale. Fatali, furono i rigori con gli errori decisivi di Flores, e soprattutto Ferretti. Non meglio, le altre due avventure. La prima, sulla panchina del Catanzaro nella stagione 2009-10. I giallorossi, dopo aver concluso la stagione al secondo posto, nella roulette dei play off, in semifinale si trovarono di fronte il Barletta. Doppio uno a zero fra andata e ritorno alla formazione biancorossa e passaggio in finale. All’ultimo appuntamento della stagione, i calabresi, di fronte, si trovarono la Cisco Roma.

Le cose, andarono nel peggior modo possibile. Ko per quattro a zero al Flaminio e per quattro a due al Ceravolo. Così, in Prima Divisione, ci andò la formazione laziale, che all’epoca dopo Roma e Lazio, formava la terza squadra della Capitale. L’altra eliminazione, arrivò sulla panchina della Nocerina. Era la stagione 2012-13, la terza di Auteri alla guida dei molossi. I rossoneri, dopo aver concluso la stagione al quarto posto, si fermarono in semifinale contro il Latina. Sconfitta per uno a zero al Francioni e pareggio per uno a uno al San Francesco. Ma non solo in terza serie, per Auteri, i play off sono un vero e proprio tabu anche in Serie D. Entrambe le eliminazioni, sono arrivate sulla panchina del Siracusa. La prima, nella stagione 2004-05, quando non fu il campo a far uscire gli Aretusei ma la sconfitta per tre a zero a tavolino contro la Paganese.

La seconda volta, invece, risale alla stagione 2007-08, in Serie D. Nel Girone I, i siciliani superano le semifinali contro la Nocerina per uno a zero ma perdono la finale, quattro a due, contro il Bacoli Sibilla Flegrea, in modo da mancare l’accesso alla fase Nazionale. Cinque avventure non proprio fortunate per Gaetano Auteri che deve assolutamente sovvertire questo pronostico. Sarà la volta buona questa volta? Ci spera il tecnico siciliano, ma soprattutto i tifosi biancoazzurri che vorrebbero mettere alle spalle l’eliminazione di due anni fa contro il Como. Il passato è ormai andato, meglio pensare al presente che deve venire.